Tipologie di procedimento

D.A.T. - Disposizioni Anticipate di Trattamento (cd. testamento biologico)

Responsabile di procedimento: Lischi Maurizio
Responsabile di provvedimento: Lischi Maurizio

Uffici responsabili

Ufficio Servizi Demografici

Descrizione

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, consenso o rifiuto di accertamenti diagnostici o terapeutici, singoli trattamenti sanitari. Può in qualsiasi momento modificare, ritirare, revocare le DAT presentate.

Il disponente può nominare una persona di fiducia detto “ fiduciario”, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Il fiduciario deve essere persona maggiorenne e capace di intendere e volere. Affinché la nomina sia valida, il fiduciario deve accettare l'incarico, attraverso la sottoscrizione delle D.A.T. o con atto successivo, reso innanzi all'USC. e che sarà allegato alle DAT. Il fiduciario può rinunciare alla nomina con atto scritto, che è comunicato al disponente. L'incarico di fiduciario può essere revocato dal disponente in qualsiasi momento, con le stesse modalità previste per la nomina.

Le DAT possono essere redatte per atto pubblico notarile o per scrittura privata autenticata da un notaio ma anche per scrittura privata semplice, consegnata personalmente dal disponente presso l'Ufficio di Stato Civile del comune di residenza, che provvede all'annotazione in un apposito registro. Il disponente deve essere maggiorenne e capace di intendere e volere. Il disponente deve consegnare personalmente all'USC le DAT redatte in forma scritta, con data certa e sottoscritta con firma autografa innanzi all'Ufficiale di Stato Civile. Può in qualsiasi momento modificare, ritirare, revocare le DAT presentate.

Il disponente può nominare una persona di fiducia detto “fiduciario”, che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Il fiduciario deve essere persona maggiorenne e capace di intendere e volere. Affinché la nomina sia valida, il fiduciario deve accettare l'incarico, attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo e che sarà allegato alle DAT. Il fiduciario può rinunciare alla nomina con atto scritto, che è comunicato al disponente.

L’Ufficio di Stato Civile NON è legittimato a ricevere le DAT:

  • in caso di disponesti NON residenti nel Comune di Collesalvetti al momento della consegna delle DAT;
  • privi dei requisiti indicati dalla legge;
  • per gli iscritti AIRE: occorre rivolgersi al Consolato italiano competente (art 6 D.Lgs. n. 71/2011).
  • per i residenti temporanei: è competente il Comune di provenienza.

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
Immediata, al momento della presentazione delle DAT da parte del disponente

Costi per l'utenza

Nessuno

Riferimenti normativi

Art. 4 Legge 22 dicembre 2017 n. 219.

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Non previsto
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza della Repubblica, 32 - 57014 Collesalvetti (LI)
PEC comune.collesalvetti@postacert.toscana.it
Centralino 0586980201
P. IVA 00112340492 C.F. 00285400495
Linee guida di design per i servizi web della PA